AREA DIPLOMATI
 
AREA AZIENDE ED ENTI
 
 
Il Master RIDEF - nato nel 2003 sulla base dell’intuizione dei notevoli cambiamenti che si profilavano nel sistema energetico - ha collezionato 11 anni di successi e la formazione di più di 300 qualificate professionalità inserite nelle realtà che hanno gestito le radicali trasformazioni del panorama energetico del Paese.
Si presenta dall'XI edizione come RIDEF 2.0 Reinventare l'energia, con una veste aggiornata per far fronte alle nuove affascinanti sfide dei prossimi anni: percorsi di specializzazione, mantenendo l'impianto unitario e l'impostazione interdisciplinare; approccio didattico interattivo con numerosi laboratori ed esercitazioni e la presenza di tutor scientifici; attenzione alle tematiche d'attualità non trascurando la formazione di base.
Il Master RIDEF 2.0 Reinventare l'energia si svolgerà da Giugno 2015 a Giugno 2016 articolandosi in:
  • Contesto, tecnologie, mercati e policy (90 ore)
  • Percorso A a scelta: Generazione sostenibile di energia, reti e mercati (280 ore)
  • Percorso B a scelta: Edifici ad alte prestazioni e a energia quasi zero (280 ore)
  • Città e industria: pianificazione, gestione e servizi (130 ore)
  • Stage in azienda o ente pubblico (3 mesi)
Le attività didattiche si terranno dal lunedì al venerdì per circa 6 ore al giorno alternando alle 350 ore di lezioni frontali, 150 ore di esercitazioni, laboratori e lavori di gruppo.
Le numerose agevolazioni alla frequenza a disposizione facilitano l'iscrizione al Master.
Il RIDEF 2.0 Reinventare l'energia è un Master Universitario di II livello ed è rivolto a laureati in discipline tecniche, scientifiche, economiche e politiche, neolaureati o provenienti dal mondo del lavoro.
Mira a soddisfare la richiesta professionale e manageriale delle nuove realtà aziendali sorte per far fronte alle richieste della rivoluzione energetica in atto (come ESCo, Traders, Progettisti integrati), nonché delle Utilities (che stanno rivedendo i loro modelli di business per rimanere competitive) e degli attori istituzionali (Regioni ed Enti locali) che sempre più svolgono nuove funzioni di gestione del territorio.
Il tasso di collocazione lavorativa si conferma molto elevato (superiore all'80%), grazie anche agli stage di alto livello che il RIDEF ha saputo offrire.

SCARICA IL
BANDO

SCARICA IL COMUNICATO

RICHIEDI INFORMAZIONI

ISCRIVITI ALLE SELEZIONI

LABORATORI ED ESERCITAZIONI

STAGE IN AZIENDE ED ENTI

AGEVOLAZIONI E FACILITAZIONI

GLI STUDENTI RIDEF

DOVE LAVORANO I RIDEFFINI

LA COMUNITA’ RIDEF
 

Smart Cities committed to action and sharing ideas

The European Innovation Platform on Smart Cities and Communities (EIP-SCC) held theirgeneral assembly in Eindhoven, The Netherlands late this May. The event was a melting pot of ideas, people and policy trying to make sense of and give direction to the smart city movement. 

 

For commissioner Violeta Bulc, the purpose and benefits of smarter cities is clear “Cleaner air, safer transport networks, reducing congestion, optimising use of existing infrastructure – these are just some of the reasons why smart city development is so important.” she said.

 

Taking Smart Sustainable Cities from the Lab to the Real World

We need our future cities to be smart and sustainable, and action needs to be taken now. This was the view expressed by many participants at Climate-KIC and NTNU’s recent ‘Smart Sustainable Cities’ workshop in Trondheim. 

The theme for the day was Campuses as Living Labs for Smart Sustainable Cities, and speakers ranged from city officials and campus development planners, to startups and major industrial actors. 

High-level debate on ground level concerns

This year’s General Assembly of the EIP-Smart Cities and Communities brought together over 500 delegates in the Dutch city of Eindhoven on 24 May. Among them were members of REMOURBAN who participated in the Eurocitiesmeeting for Lighthouse projects and in the break-out sessions on Action Clusters at this annual gathering. We take a look at this major event and report on REMOURBAN partners’ experience.

Swedish pioneer: Energy conversion requires leadership

Although we are up against sizeable economic interests, unwilling governments, and the fear of unemployment, a green conversion is not impossible, says Professor Thomas B. Johansson.

He points to sustainable housing in cities and new sources of energy as essential if we are going to solve the challenges brought about by climate change.