AREA DIPLOMATI
 
AREA AZIENDE ED ENTI
 
 
Il Master RIDEF - nato nel 2003 sulla base dell’intuizione dei notevoli cambiamenti che si profilavano nel sistema energetico - ha collezionato 11 anni di successi e la formazione di più di 300 qualificate professionalità inserite nelle realtà che hanno gestito le radicali trasformazioni del panorama energetico del Paese.
Si presenta dall'XI edizione come RIDEF 2.0 Reinventare l'energia, con una veste aggiornata per far fronte alle nuove affascinanti sfide dei prossimi anni: percorsi di specializzazione, mantenendo l'impianto unitario e l'impostazione interdisciplinare; approccio didattico interattivo con numerosi laboratori ed esercitazioni e la presenza di tutor scientifici; attenzione alle tematiche d'attualità non trascurando la formazione di base.
Il Master RIDEF 2.0 Reinventare l'energia si svolgerà da Giugno 2015 a Giugno 2016 articolandosi in:
  • Contesto, tecnologie, mercati e policy (90 ore)
  • Percorso A a scelta: Generazione sostenibile di energia, reti e mercati (280 ore)
  • Percorso B a scelta: Edifici ad alte prestazioni e a energia quasi zero (280 ore)
  • Città e industria: pianificazione, gestione e servizi (130 ore)
  • Stage in azienda o ente pubblico (3 mesi)
Le attività didattiche si terranno dal lunedì al venerdì per circa 6 ore al giorno alternando alle 350 ore di lezioni frontali, 150 ore di esercitazioni, laboratori e lavori di gruppo.
Le numerose agevolazioni alla frequenza a disposizione facilitano l'iscrizione al Master.
Il RIDEF 2.0 Reinventare l'energia è un Master Universitario di II livello ed è rivolto a laureati in discipline tecniche, scientifiche, economiche e politiche, neolaureati o provenienti dal mondo del lavoro.
Mira a soddisfare la richiesta professionale e manageriale delle nuove realtà aziendali sorte per far fronte alle richieste della rivoluzione energetica in atto (come ESCo, Traders, Progettisti integrati), nonché delle Utilities (che stanno rivedendo i loro modelli di business per rimanere competitive) e degli attori istituzionali (Regioni ed Enti locali) che sempre più svolgono nuove funzioni di gestione del territorio.
Il tasso di collocazione lavorativa si conferma molto elevato (superiore all'80%), grazie anche agli stage di alto livello che il RIDEF ha saputo offrire.

SCARICA IL
BANDO

SCARICA IL COMUNICATO

RICHIEDI INFORMAZIONI

ISCRIVITI ALLE SELEZIONI

LABORATORI ED ESERCITAZIONI

STAGE IN AZIENDE ED ENTI

AGEVOLAZIONI E FACILITAZIONI

GLI STUDENTI RIDEF

DOVE LAVORANO I RIDEFFINI

LA COMUNITA’ RIDEF
 

Call for action - Strengthening IEQ in the revised Energy Performance of Buildings Directive

Call for action - Strengthening IEQ in the revised Energy Performance of Buildings Directive - Position of industry and professional associations (EHPA, EPEE, eu.bac, Eurovent, EVIA and REHVA)

 

Understanding EU buildings energy performance key to better policies and delivery

The European Commission (EC) recognises the need for high-quality building stock data as a key precondition to reach its 2050 decarbonisation goals. In the current draft proposal for a revised Directive on the energy performance of buildings (EPBD), the EC introduces new obligations to mend the data gaps. A newly launched EU-funded project, ExcEED, promises to establish a robust and durable return of knowledge mechanism collecting actual buildings energy performance data and providing information to policy makers, designers, and energy managers.

 

H2020 Energy Efficiency Info Day - Presentations & recordings available

More than 700 participants coming from SME associations, businesses, European and national trade associations, chambers of commerce, European institutions, universities, financial institutions, etc.

Italian cities: not only beautiful, but now they want to be smart

From North to South, different cities of the same country look for a sustainable and replicable model for energy efficiency. Udine and Salerno are among the forerunners of Italy’s smart revolution.

 

Italy is famous all over the world for its historical cities, but their beauty is not enough anymore. They want to be smart. Two of the experimental forerunners developing energy efficiency measures are Udine and Salerno.